Ad maiora semper significato e traduzione

Un tatuaggio è un marchio indelebile sulla nostra pelle, un compagno di viaggio. Per questo motivo bisogna sceglierlo bene, valutarle la componente estetica, il significato letterale e, perché no, emozionale che esso ci comunica.

Una tendenza al giorno d’oggi sempre più diffusa è quella di farsi tatuare delle frasi e tra queste particolare successo sembra riscuotere “Ad maiora semper“. Sai cosa significa?

Ad maiora semper: una frase ben augurante

“Ad maiora semper” è una frase antichissima, pronunciata abitualmente dai Romani e dalle popolazioni di lingua latina. La traduzione letterale è “cose sempre maggiori”, il significato vero è proprio è un augurio: che le cose vadano sempre meglio, che tu possa raggiungere insomma i tuoi obiettivi nella maniera migliore.

Alcune volte la frase, con significato molto simile, può subire una leggera modifica e suonare come “A meliora et maiora semper“, una sorta di rafforzativo che è più o meno traducibile come “(un augurio) per tutte le migliori e più grandi cose (che desideri ottenere nella vita)”.

Capite perché molto spesso questa frase compare sui biglietti di auguri pensati per chi ha finalmente raggiunto il traguardo della laurea (soprattutto in lettere)? Oppure ancora quando si festeggiano delle importanti promozioni sul posto di lavoro o addirittura quando dopo anni di fidanzamento si convola a nozze?

Ricordate: nel caso in cui dovessero porgervi un simile augurio, rispondete con  un “semper”, “sempre”, oppure, se proprio vi colgono alla sprovvista, può bastare un semplice “grazie”.

Il tatuaggio

Adesso che sapete cosa significa questa frase potrete decidere con maggior serenità se farvela tatuare addosso come portafortuna oppure no. In generale, in caso di risposta affermativa, sappiate che i punti più gettonati sono il polso o ancora il braccio.

Dato che però al momento va molto di moda anche la forma contratta della frase,  “Ad maiora”, potrete pensare di tatuarvi anche una piccola porzione della spalla, un dito (quasi come fosse un anello) o parti del corpo abbastanza piccole.

Spesso la frase, i cui caratteri possono essere più o meno particolari, è accompagnata da piccoli simboli anch’essi benauguranti; insomma perché non aggiungere un piccolo quadrifoglio, un cornetto portafortuna o semplicemente un dettaglio che rimandi all’ambito in cui vorreste che tutto migliorasse o in cui desiderereste riscuotere successo?

Frasi in latino per tatuaggi

E chi l’ha detto che il latino è una lingua morta? L’uso di questo idioma, soprattutto in determinati ambiti, è più vivo che mai.

Oltre che la frase appena citata, in tutte le sue varianti, potrete optare per un bel “Cogito ergo sum” (“penso, quindi sono”, è una frase di Cartesio), o per il celeberrimo “Amor vincit omnia!” (“L’amore ha la meglio su tutto”),  per l’arcinoto “Carpe diem” (“cogli l’attimo”) o il più raffinato ed insolito “Alis volat propriis” (ossia “lei vola con le sue ali”). E che dire poi dell’altrettanto ben augurante “Invictus” (“impossibile da vincere”)?

Lascia un commento